Ricerca

Categorie

Tag

Archivi


« | Main | »

I pirati svedesi conquistano un seggio all’Europarlamento

By Francesca Oliva | giugno 8, 2009

Il Partito dei Pirati svedese, grazie al 7,1 per cento ottenuto alle elezioni europee, ha conquistato un seggio all’Europarlamento. Pur condividendo nome e principi, ufficialmente il gruppo politico e Pirate Bay – il più famoso sito di file-sharing dal quale è possibile scaricare film e musica, salito alla ribalta della cronaca internazionale per il maxi processo per violazione del copyright nei mesi scorsi – non sono collegati.

Il partito aveva debuttato nel 2006 con l’obiettivo di abbattere le leggi sul copyright e ridurre la sorveglianza sul web. E aveva preso meno dell’1 per cento dei voti. Ma dopo il processo a Pirate Bay, che si è concluso lo scorso aprile con la sentenza che ha stabilito di un anno di prigione e una multa milionaria a carico dei quattro amministratori del sito, ha ottenuto questo strabiliante salto di popolarità. Tra i sostenitori anche il celebre – e non certo giovane – poeta svedese Karl Gustafsson. Il poeta e il leader politico Rick Falkinge sono stati intervistati in questo interessante approfondimento (in inglese) sulla nascita e l’espansione del Partito dei Pirati.

“E’ fantastico! Questo dimostra come per molti sia importante relazionarsi a internet e alla nuova società dell’informazione nel modo giusto – ha dichiarato entusiasta l’esponente dei pirati Christian Engstrom – Useremo il nostro seggio per difendere l’integrità personale e i diritti civili”

La notizia, diffusa dall’agenzia Reuters, ha già fatto il giro del mondo. Ne parlano, tra gli altri, la BBC e Wired.

Comments

comments

Topics: MONDO IN RETE, POLITICA 2.0, TG1 LIVE! | No Comments »

Commenti