Ricerca

Categorie

Tag

Archivi


« | Main | »

Wired, la bibbia della rivoluzione digitale sbarca in Italia

By Francesca Oliva | febbraio 23, 2009

Fondato da Louis Rossetto nel 1993, quando ancora neanche esisteva il world wide web, Wired è il testo sacro della “rivoluzione digitale”. Nei suoi 16 anni di vita la rivista ha dato voce alle più grandi menti dell’era tecnologica, del calibro di George Gilder o Nicholas Negroponte. E ha lanciato un modello di edioria vincente e ancora oggi innovativo, dallo stretto legame con la realtà web del sito wired.com alla grafica fatta di colori fluorescenti e immagini ricercate.

Oggi Wired sbarca in Italia con una formula molto simile a quella made in USA, illustrata dal sottotitolo: persone e idee che cambiano il mondo. Economia, intrattenimento, architettura, letteratura. E anche tecnologia, ma con un taglio sempre inaspettato.

Inaugurato anche il sito wired.it che, come potete vedere nell’intervista al suo responsabile linkata qui sotto, promette di essere una finestra quoidiana su quello che ormai si viene definito il “mondo Wired” in stretta connessione con i lettori/utenti.

Siamo andati alla presentazione dell’edizione italiana di Wired, una serata-evento in un locale all’avanguardia milanese, e ci siamo fatti raccontare dai protagonisti – dal direttore Riccardo Luna, alla group publisher Alexandra Parolini, al direttore della divisione online di Condé Nast Massimo Crotti – questa avventura che ha già creato grandi aspettative.

Qui c’è il servizio che abbiamo dedicato a Wired Italia nel Tg delle 13.30

Se volete approfondire, in questo video trovate le interviste integrali a Massimo Crotti, Riccardo Luna, Alexandra Parolini, e le suggestive immagini della serata.

Comments

comments

Topics: MEDIA, TG1 LIVE! | No Comments »

Commenti