Ricerca

Categorie

Tag

Archivi


« | Main | »

Il nuovo web Rai, la nostra nuova casa

By Francesca Oliva | febbraio 11, 2009

Da oggi il nostro sito ha una nuova casa. Due portali, www.rai.it e www.rai.tv, attraverso i quali esplorare l’immensa offerta rai sul web in maniera dinamica e personalizzata.

Box tematici da spostare a piacimento, 22 canali in diretta e in alta qualità, 61mila video on demand. E’ il primo passo verso il palinsesto fai da te che prenderà il nome di “myrai.tv”

Oltre che le edizioni integrali e tutti i singoli servizi “spacchettati” sul nostro sito, potrete vedere il Tg1 in diretta dal canale Notizie e ritrovare, come sempre ma in una veste ancora più facile e divertente da navigare, i nostri servizi, le rubriche, gli speciali attraverso questa nuova pagina.

Un rinnovamento chiaro fin dalla presentazione. La conferenza stampa di viale Mazzini si trasforma in un evento grazie a una scenografia d’effetto: i relatori, che parlano in piedi e illuminati da un occhio di bue, sono catapultati all’interno delle nuove grafiche.

Ci sono il direttore generale e il presidente della Rai, Claudio Cappon e Claudio Petruccioli; il sottosegretario alle Comunicazioni, Paolo Romani; il presidente di Rainet, Giampaolo Rossi; il direttore dei Nuovi Media Rai e amministratore delegato di Rainet, Piero Gaffuri.

Qui le interviste integrali sulla presentazione e sulle prospettive del web della Rai.

Questo il servizio dal Tg1 delle 20 del 10 febbraio.

Comments

comments

Topics: MEDIA, TG1 LIVE! | 3 Comments »

3 risposte per “Il nuovo web Rai, la nostra nuova casa”

  1. gigicogo scrive:
    febbraio 13th, 2009 alle 12:59

    Complimenti per la scelta coraggiosa di “convergere” tutto sul web:
    http://webeconoscenza.blogspot.com/2009/02/raitv.html

  2. Alessandro scrive:
    febbraio 27th, 2009 alle 08:59

    Anacronistico e assurdo che la diretta via web sia accessibile a tutti tranne che agli italiani all’estero …

  3. Alessandro scrive:
    febbraio 27th, 2009 alle 09:01

    Perchè la necessità di installare una applicazione aggiuntiva di Microsoft?? Non si potevano utilizzare tecnologie già più che provate e che non richiedono alcuna installazione (youtube …) ?

Commenti