Ricerca

Categorie

Tag

Archivi


« | Main | »

Con Pino Scaccia sulla Torre di Babele

By Francesca Oliva | dicembre 4, 2008

Da quando ha deciso di farci l’onore di trasferire la sua Torre di Babele tra i blog del del Tg1, solo pochi mesi fa, ha già scritto da almeno 3 continenti. Le sue cronache, fatte anche di immagini e suggestioni, ci sono arrivate dall’Afghanistan, dalla Georgia, dal Mali e dalla Thailandia, dove si trova oggi. Non perdetevi neanche un post del maestro Pino Scaccia nella sua Torre di Babele

Comments

comments

Topics: TG1 LIVE! | 2 Comments »

2 risposte per “Con Pino Scaccia sulla Torre di Babele”

  1. pino scaccia scrive:
    dicembre 8th, 2008 alle 11:30

    troppo buona francesca, troppo buona

  2. BRUNO scrive:
    dicembre 18th, 2009 alle 09:04

    Ascoltavo la trasmissione odierna in cui si commentava di cosa siamo capaci noi italiani. Cito (non letteralmente): “Siamo stati capaci all’epoca dell’Impero Romano di dominare il mondo allora conosciuto, fondare uno stato di diritto che ancor oggi viene studiato in tutte le università occidentali, siamo i depositari del 70% delle più grandi opere d’arte che noi stessi abbiamo creato, abbiamo una schiera di connazionali celebri che hanno scoperto le Americhe, circumnavigato il mondo, fatto le più grandi scoperte scientifiche e non, proposto la moratoria alle NU della pena di morte. Cosa sarebbe il mondo se non ci fossero gli italiani?”
    Sembrano le parole di uno sfegatato nazionalista, in realtà le ricordo pronunciate da Roberto Benigni in una delle sue divagazioni durante uno dei suoi spettacoli dedicati alla Divina Commedia.
    In effetti credo saremmo migliori se godessimo di un maggiore senso di identità (che non deve coincidere con un senso di discriminazione), di comunità che affonda le proprie origini in eventi che hanno segnato la storia dell’umanità. Il tutto è addombrato dagli eventi bellici del XX secolo su cui è indispensabile un’autoanalisi storica, ma che non devono cancellare quanto fatto da illustri predecessori e da chi quotidianamente si prodiga per rendere migliore il mondo in cui viviamo noncuranti degli stereotipi che ci vengono attribuiti.

Commenti